Albe

Ho respirato un odore newyorchese in un angolo del soggiorno, affacciandomi di mattina presto alle due finestre che guardano i viali. Il cielo si striava di nubi e vento, le corriere dell’autostazione erano pronte per andare da qualche parte; qualcuno aspettava. Era una di quelle albe in cui la piccola Giulia si abbarbicava in braccio, curiosa ma non più affamata, … Continua a leggere