Dave, t’amerò sì o no?

In ritardo ritardo ritardo, mi accingo a leggere questo Dave Eggers. Sì sì, lo so che avrei dovuto farlo prima e che ne hanno scritto ormai tutti, ma io lo leggo ora. Sì, va bene, è appena uscito Conoscerete la nostra velocità, ma io devo partire da L’opera struggente di un formidabile genio, per raccapezzarmi. Leggiucchiando qua e là, vedo che il boccoluto scrittore si tira dietro passioni non da ridere, fra odi et amo spesso privi di sfumature. Vediamo che succede a me.

Dave, t’amerò sì o no?ultima modifica: 2003-08-28T23:48:11+02:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Dave, t’amerò sì o no?

  1. tutti questi scrittori americani bruciati under 40 mi piacevano parecchio, prima. adesso, intendo da qualche settimana a questa parte, trovo un po’ di difficoltà. nelle vacanze ho letto la sicurezza degli oggetti di a.m. homes. avevo letto già una vera bambola e mi era sembrato parecchio carino. ebbene: l’ho trovato sconfortante. chiaramente sconfortante, del resto. scrittura asciutta, temi necessariamente deprimenti. e poi avevo appena letto l’urlo e il furore di faulkner. e varie cose di capote. drammi su drammi, ma che ti riempiono. certo non ti svuotano. insomma a.m. homes non se ne scendeva proprio. comunque l’ho letto tutto, perché di fondo io adoro i libri sulla middle class. e dopo anche le correzioni di franzen, che mi è piaciuto persino meno. per eggers ho bisogno di maggiore decompressione. però volevo leggere anche qualcosa di sherwood anderson. insomma, sono in alto mare.

Lascia un commento