Al rogo manuali e decaloghi

Basta, non ne posso più. Già ci sono le rivistucole che lo fanno. Anche sui blog, vi prego, no. Perché io odio, profondamente, tutte quelle listine o listone o paginette didattiche su come si fa o non si fa una cosa, su com’è questa o quella categoria, con tanto di decaloghi o roba del genere (in cui anch’io una volta, parlando di musica, sono purtroppo caduta). Detesto i manuali e manualetti dell’ovvio: il Come si conquista una donna in sette mosse o Ritratto del perfetto frequentatore di discoteca o Metafisica di un giovane blogger o che so io. Cosette per lo più pleonastiche, affatto divertenti, retoriche. Scanso abbastanza le varie rivistucce in giro proprio per questo. Ritrovarmi il tutto sui blog, poi, no. Lo dovevo dire. L’ho detto. Il che non sposterà nessuno di una virgola, ma almeno sono a posto con la mia coscienza, oh.

Al rogo manuali e decaloghiultima modifica: 2004-01-29T18:30:46+01:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Al rogo manuali e decaloghi

Lascia un commento