Tormenta

Momi è partita
Non è più solo attesa, è tormenta. Un’ora e mezzo per tornare a casa da scuola. Bianco e bianco su bianco. Implacabilmente continuo. Pranzo a tre alle tre, con spaghetti piccantelli improvvisati e Bonarda in grandi boule trasparenti, poggiati su scacchi rossi e verdi. L’ultimo scoppiettare del carnevale nel piatto, appiccicoso sulle dita, nello stomaco, nella coscienza sporca del dopo. Poi ci si getta fuori, parlando fitto senza renderci proprio conto che insomma la neve ci arriva al ginocchio. La stazione esplode di gente bagnata e sgomenta. Una piccola signora russa con in mano un biglietto per Ravenna si sforza con stentoreo sorriso di capire le nostre parole. Infine Momi è partita, lasciandomi tornare in una Bologna irreale, bloccata in un’istantanea di colori sfumati e luci slabbrate. Il silenzio assorbe i passi. I pensieri cadono giù, lenti; affondano placidi nella neve. Girandoti indietro, vedi impronte profonde di cui non percepisci la fine.

Tormentaultima modifica: 2004-02-28T20:58:59+01:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Tormenta

  1. Bologna si veste di neve mentre il gelataio tra Carissimi e Frescobaldi mi consiglia un gusto che altrimenti non avrei mai provato. “Piove?” “Nevica,” rispondo io, “da un bel po’.” Esco in punta di piedi e penso a G., uno dei tanti se della mia vita, che si è laureata venerdì scorso. Come oggi, c’era la neve. Fuori dal dipartimento, tutta una festa di alloro e cori e risate. Ma io pensavo a me stesso, guardando i contorni delle strade divenire indistinti pensavo alla mia vita che non sta andando da nessuna parte, come se anche il mio percorso stesse progressivament e perdendo la sua identità. Intanto il mio diritto di posteggiare di via Zanolini si esauriva e i miei passi tra un portico e l’altro affondavano nella poltiglia del selciato innevato. Nessuna impronta nitida, niente neve soffice. Solo il maledetto fango a ricordarci che in fondo la neve è solo il costume che la pioggia si è scelta per questo carnevale. baci. Stark

Lascia un commento