Diladdarno

Mi scordo quanto mi piace trovarmi diladdarno, se non ci passo per un po’. Odiare Firenze è brutto, lo so; del resto le strade che faccio per arrivare in via Alfani sono davvero oscene. Stazione, pezzettino di via Nazionale, piazza con obelisco, mercato, via Cavour e piazza Brunelleschi mi lasciano un senso di appiccicaticcio e pesante, gente ovunque che m’impiccia e mi schiaccia. I tipi dell’Euroclub che mi fermano tutte le volte; ma davvero tutte. La perla resta Intimissimi, che a metà strada sostenta affanni e ubbìe grazie a colorini e trasparenze.
Poi però capita, come oggi, che devi andare a Ponte a Ema per parlare di qualche antologia scolastica. Così sei in zona Firenze sud e percorri strade in collina e trascolorano ulivi e campagne, vecchie mura, chiesette e piccole tortuosità sconosciute in cui è languoroso perdersi. E mentre torni indietro, dal taxi guardi fuori e Firenze è finalmente grigia e pioviscolosa, così come ti piace, proprio mentre al di là dell’Arno tutto ti sembra più calmo e piano e vissuto. Le strade e le svolte le riconosci, la Nazionale la vedi da lontano, quasi sopportabile allo sguardo. Le strade intorno a San Niccolò ti fanno respirare, ché ci senti le colline dietro, subito sopra. Piazza Santo Spirito t’è sempre piaciuta anche se adesso da dove sei non la vedi; ma ripensi a quanto amavi fare lezione lì e camminare nascosta alla folla e prendere l’Estathè al limone all’alimentari minuscolo ed equivoco. Diladdarno è sempre un’altra Firenze. Una Firenze dove può anche venire il sole e non ti dà fastidio. Perché piomba giù a picco di tra vie strette e poco battute, illuminandole di taglio e con senso della misura. Miracoloso apparire di triangoli di luce non cercati.

Diladdarnoultima modifica: 2004-04-29T19:15:00+02:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Diladdarno

  1. Scritto il 28:04:04 19:38
    Abitavano un’aula di ardesia screpolata, di banchi scomposti, pagine strappate, zaini di disagi e ortografie stentate.Sulla pelle i colori di tante geografie e i lividi di storie vicine e lontane. Ferite di mondi altri.C’erano gli sguardi profondi, scuri, belli come nei ritratti del […]

    Commenti
    Pagina 1

    Scritto da: anonimo il 01-05-04 alle 12:41
    Scritto da: anonimo il 01-05-04 alle 12:37 Sono una passionale….. provo forti emozioni…. e cerco di proteggerne la bellezza…. rimanendo quella che sono…quello che sento… una lezione di vita che ho imparato e… essere se stessi…. perchè se sei un gradino più in alto o più in basso… ti sentirai comunque a disagio… il tempo ci porta via tutto… persone, momenti magici….sensa zioni certe volte vorrei tornare indietro e rivedere alcuni dei momenti piu’ significativi.. .. quelli che hanno lasciato tracce indelebili… che forse in quel momento non ho apprezzato come dovevo ……oppure… . altre volte avrei voluto che il tempo accellerasse per cancellare alcuni dei momenti di delusione….. …..di tristezza…..m omenti bui… Il tempo non lo puoi fermare… nemmeno regolare a tuo piacimento… e …ogni giorno ci regala qualche momento che ricorderemo Scritto da: vitocalmonti il 30-04-04 alle 15:30 Proprio così, amica mia, ogni giorno può regalarci nuove emozioni, e ogni giorno il nostro cuore deve essere pronto a coglierle…un abbraccio, vito. Scritto da: tra.parentesi il 29-04-04 alle 20:11 Il tempo fugge. Probabilmente perchè si diverte a trasformare i momenti in ricordi, a lasciar scivolare le passioni nel limbo delle emozioni rarefatte. E, in realtà, riesce a fare anche di meglio. Persino di peggio. Grazie per le tue parole … intense. Scritto da: anima-gentile il 29-04-04 alle 13:07 Ciao passo per salutarti ed augurarti una buona giornata. Giò Scritto da: cercandolavia@v il 29-04-04 alle 11:13 Sono passato e volevo lasciarti un saluto …. Scritto da: unostraniero il 29-04-04 alle 10:35 essere sè stessi è il paradiso!!! ti abbraccio Scritto da: princeblueyes il 29-04-04 alle 09:28 Grazie, vorrei fosse proprio come te! Scritto da: ki_ il 29-04-04 alle 09:25 Le emozioni vivono di vita propria. Tu sei il loro tramite…ma regola ogni senso, e tieni sulla pelle il loro profumo se puoi! ciao Scritto da: il.reporter il 29-04-04 alle 09:04 tu sei quello che sei, luna silenziosa; per questo vedi oltre. ciao Scritto da: alexdijesolo il 29-04-04 alle 08:33 no, l’orgasmo non è il mio post…ciao capriccio! Scritto da: di.luna il 29-04-04 alle 00:56 Succede che a volte si prende consapevolezza di verità trasparenti;si intuiscono in un attimo cose che non avevamo capito in anni. Sono preziosi questi momenti di saggezza…racc hiudono la ricetta della serenità,ma purtroppo sono anche molto instabili, scivolano come sabbia tra i pugni. Se puoi tieni stretti i tuoi propositi di felicità e “carpe diem”. Scritto da: alexdasolo il 29-04-04 alle 00:18 Non ho problemi a scaldarmi e riparto subito,mia cara.Riparto proprio con te per dirti che il tuo “gelido capriccio” non fa altro che scaldarmi di più. alexdasolo Scritto da: ed_wood82 il 29-04-04 alle 00:03 sono passato a farti un saluto dopo che ho visto un tuo commento sul mio blog! è carino e molto interessante il tuo blog, appena ho un pò più di tempo me lo leggo con calma! CIAO!!! Jacopo Scritto da: anonimo il 28-04-04 alle 23:51 a tutti coloro i quali hanno messo un post sul blog dei matrimoni lancio una proposta: se ne avete voglia pubblicate un vostro breve profilo, , e se volete mettete una foto o una immagine che vi rappresenti: una antologia ha bisogno delle biografie degli autori, vere o fantasiose che siano…io l’ho già fatto…ciao,me dicineman60 Scritto da: anonimo il 28-04-04 alle 23:49 a tutti coloro i quali hanno messo un post sul blog dei matrimoni lancio una proposta: se ne avete voglia pubblicate un vostro breve profilo, , e se volete mettete una foto o una immagine che vi rappresenti: una antologia ha bisogno delle biografie degli autori, vere o fantasiose che siano…io l’ho già fatto…ciao,me dicineman60 Scritto da: io.libera il 28-04-04 alle 22:07 ..ripasso per ringraziare te: tu non hai idea del piacere che ricevo quando tra le righe si leggono sincerità, quando si scrive per donare..vorrei solo avere più tempo per poter scrivere di più a chi sento vicino, e a chi non sento da tempo: grazie, grazie..il mio pensiero c’è sempre! sinceramente, io.libera! Scritto da: palommellarossa il 28-04-04 alle 21:36 grazie del tuo commento, leggendoti comprendo perchè mi comprendi… la passione non abita dappertutto, ciao Scritto da: io.libera il 28-04-04 alle 21:30 il tempo: odiato a volte, e indimenticabile , altre: manteniamo nel cuore i bei ricordi, cerchiamo di crearne degli altri e viviamo ogni minuto, con intensità, con voglia di vivere! ..sei veramente passionale, e non cambiare… un bacione dolcezza! Scritto da: portetemporali il 28-04-04 alle 21:24 Testuale: mi piace pensare che davvero esistono i miracoli.. questo per dare un senso anche a qualcosa che non esiste…con affetto capriccio Se non esistessero i miracoli, tu non potresti esistere. Tutti abbiamo una casa, così che tutti vi possono ritornare. Per noi volare è miracoloso. Sulla luna o su marte è una condizione naturale. Quando non hai null’altro da fare pensa a questo!! Con affetto. Marco Scritto da: chocolate_sky il 28-04-04 alle 20:42 sì infatti moonfairy ha creato un blog comune (tra i miei link) sarebbe bello se facessi un post anche tu.

    Scritto da: jahira@v il 01-05-04 alle 09:37
    ci sono delle inutilita’ che fanno bene al cuore e all’anima, basta prendere quelle meno arzigogolate che non raccolgano polvere, quelle che stanno appese ai muri e non ostruiscono scope e aspirapolveri e sopportano un piumino leggermente umido e soprattutto meglio se si riesce a farne a meno :)))

    Scritto da: anonimo (mail: placidasignora@ tiscali.it ) il 30-04-04 alle 20:32
    Certi bambini avrebbero tanto bisogno di avere persone come te a fianco, mia dolce amica :-*. PlacidaSignora

    Scritto da: setteparole il 30-04-04 alle 19:10
    Arrivo un po’ in ritardo a commentare questo post pieno di “segni” che lasciano il segno e di un silenzio-rumore che arriva nel profondo dell’anima…

    Scritto da: jahira@v il 30-04-04 alle 11:23
    hhihihi poveretto, ha ammesso di essere stato un po’ cojone. Ma ci voleva, perche’ di solito sono io che combino i pasticci piu’ saporiti, ora ho qualcosa da ribattere. A proposito di pasticci sabato scorso e’ andato a farsi la licenza da pesca col libretto regionale. Domenica sera l’avevo gia’ lavati in lavatrice con risultati alla cartapesta. Pero’ fu concorso di colpa, ho chiesto, posso lavare? (stava togliendo tutto dalle tasche) Lui si si… e poi m’ha dato il concorso di colpa perche’ io ho sempre fretta di far tutto e lui non si e’ ricordato la licenza hhiihihhihi

    Scritto da: il.reporter il 30-04-04 alle 09:30
    grazie

    Scritto da: anonimo il 29-04-04 alle 21:44
    c’è una verità che urla guardami e curami, e ci sei tu che l’hai osservata e curata. preziosapersona chesei.

    Scritto da: jahira@v il 29-04-04 alle 18:23
    ma non e’ tanto zuccherosa, per quello mi piace! va giu’ che e’ un piacere 🙂

    Scritto da: ki_ il 29-04-04 alle 17:48
    Di nuovo il tuo inconfondibile stile. Una parola e il suo contrario, un senso e il suo opposto. I bambini così non saranno mai adulti con il cuore completo, è questo che fa male. A presto, amica mia

    Scritto da: notimetolose@v il 29-04-04 alle 02:20
    E perchè no? Cosa hai in meno di quelle che lo hanno presentato? Niente. Mi preoccupa solo il fatto che hai qualcosa in più: il cervello. Comunque sappi che tiferei per te, ma poi mi fai un autografo eh?

    Scritto da: notimetolose@v il 29-04-04 alle 02:18
    Spendidi tratti esaltati dal chiaroscuro che esalta le differenze. Molto toccante e ricco di una poesia che viene dal’osservazio ne e non dallo sguardo. Bravissima.

    Scritto da: GelidoCapriccio _f il 28-04-04 alle 20:55
    C’era il rumore. C’era il silenzio. C’erano, soprattutto, quegli occhi. Occhi di sogni spenti e mai sognati….inte nso molto…spero lo leggano in molti

    Scritto da: vitocalmonti il 28-04-04 alle 20:13
    Sorry, ero io col nick errato…un riabbraccio, vito.

    Scritto da: matrimoniale il 28-04-04 alle 20:11
    E pirtroppo i “bambini mai” sono la maggioranza, amica mia, dovremmo riscrivere le regole del gioco, e non è facile…un abbraccio, vito.

    Scritto da: il.reporter il 28-04-04 alle 19:55
    quelle come te modì, lasciano segni negli occhi ragazzi, che fanno pace al mondo nuovo.

    Scritto da: jahira@v il 28-04-04 alle 19:42
    gia’. eppure bisogna fare qualcosa. mi tormento.

    Scritto da: angel76de il 28-04-04 alle 19:41
    bello .. molto bello questo pensiero , e purtroppo vero ! *angel*

  2. S’, Ciccio, la trovo una buona idea. Anzi, se tu vuoi potrei mandarti via commento un mio trattato di un cinquecento-cin quecentocinquant a pagine. De brevitatis arte, si intitola. Pensi che renderebbe piacevoli le tue giornate? (Gaia)

Lascia un commento