Gallina

Mentre percorrevo in autobus le strade del Pilastro sono stata d’improvviso catapultata in una qualsiasi periferia di una qualsiasi brutta città americana. Non c’era un vero perché. Ma forse i muri scrostati e le facce immobili degli africani contribuivano a garantire al paesaggio quel tanto di estraneità necessario. Con stivali massicci e passo spedito ho attraversato il prato davanti alla piccola biblioteca rossa, schiacciata fra palazzi di stazza e odore popolare. La mattina di sole non è bastata a risollevare la pena di trovarsi lì.
Però ho pensato che nella settimana scorsa una gallina razzolava serena e incongrua lungo la strada che si fa per tornare da Bazzano a Bologna. E mi è sembrata una bella cosa.

Gallinaultima modifica: 2007-03-02T16:10:00+01:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Gallina

Lascia un commento