Pronta

Mi asciugo i capelli al sole, annaffio le piante, guardo giù e giù c’è Bologna. Prima l’autostazione, poi gli alberi della Montagnola, là i palazzi di via Indipendenza, dietro i colli e infine le nuvole, bianche. Penso che questo terrazzo è bellissimo e mi mancherà. Nel complesso ci passo davvero troppo poco tempo e mi riprometto di passarcene di più, al mio ritorno.
Va bene, sono pronta per partire, ciao.

Prontaultima modifica: 2007-08-11T16:00:00+02:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Pronta

  1. Bei ricordi…anzi bellissimi…accompagnati da una bella realtà mia riguardante la terrazza….non a Bologna ma nel sol di toscana.
    Ganzo il tuo blog veramente bello…di stile come direbbe un mio amico di “buggiano” che a Bologna una volta era qualcuno!
    Sciao gnorres

  2. Una bella terrazza è molto più di una finestra. La terrazza si apre verso il cielo, oltre che al mondo sottostante. Da una terrazza si tiene sotto controllo la vita che passa sotto di noi, ne siamo protagonisti alla giusta distanza, senza il bisogno di immergervisi direttamente. La terrazza è partecipazione e distacco allo stesso tempo: la voglia di esserci, la sicurezza di mantenersi a distanza. Tra questi due aspetti c’è la voglia di “vivere” a fondo ogni bella terrazza!

  3. Tanya: ora vengo a scriverti una letterina.
    Cyrano: quando cercavo casa, il terrazzo è sempre stato un requisito inalienabile. Non posso vivere senza.
    tR: grazie del saluto e dell’attesa.
    Gnorres: oh oh oh, guarda che il sole di Toscana, Buggiano e compagnia li conosco bene. Ho vissuto 31 anni a Pistoia. Chissà chi era il tuo amico di Buggiano.
    Stefania: il terrazzo ti aspetta per fine settimana incandescenti (eeeeeeeeeeeh!).

Lascia un commento