Otto

Otto anni fa Andrea, che poi era il mio pianistino adorato, mi chiese che musica volessi. Estate e The man I love, ne ero certa. “E poi basta?” “No, un pezzo a sorpresa. Scegli tu, fammi un regalo, lo scoprirò quando lo suonate”. Così fu. E mentre il 7 luglio eravamo lì – una luce calda che si spandeva dappertutto, olivi fuori, pietre antiche e vecchi amici là in fondo – la musica partì. Le prime note di piano, poi il sassofono soprano di Claudio. E io che cominciai a pensare: “Cos’è?”. E noi che ci guardavamo e ci veniva da ridere e ci si diceva nell’orecchio: “Cos’è, aspetta, cos’è?”. Eravamo del tutto distratti. C’era la musica, c’eravamo noi, c’era da indovinare una canzone.

 


 http://capecchi.myblog.it/media/00/02/2119692672.MP3
 

(Tony Bennett, The way you look tonight. La canzone da indovinare)

 

Ottoultima modifica: 2010-07-07T09:57:00+02:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Otto

Lascia un commento