D’acqua

Voglio stanotte dormire serena. Spengere la luce e sognare da subito. Sognare bello e quieto. Non voglio rigirarmi sotto coperte stropicciate e storte. Voglio pace e cuscini puliti e una musica che calmi. Una musica d’acqua, che scivoli senza fare troppo male. Una musica culla che possa dondolarmi in questa notte buona. Moltheni, ad esempio, e L’amore acquatico. Respirare, inspirare … Continua a leggere

Say it to me now

“I’m scratching at the surface now And I’m trying hard to work it out So much has gone misunderstood This mystery only leads to doubt And I didn’t understand When you reached out to take my hand And if you have something to say You’d better say it now” (Glen Hansard, Say it to me now)

L’ineffabile

“La musica attesta il fatto che l’essenziale in tutte le cose è non so che d’inafferrabile e d’ineffabile; essa rafforza in noi la convinzione che, ecco, la cosa più importante del mondo è proprio quella che non si può dire”. (V. Jankélévitch, La musica e l’ineffabile) (Giovanni Guidi Quartet, You are here, in The house behind the sun. Musica per dire … Continua a leggere

L’incontro

Domanila mia camicia sarà pulita, le mie pupille bianche, il mio passo fermo, i calzoni stirati, le scarpe lucide, e la mano non deve tremare, costi quel che costi. Non ti potrò baciare perché anche tra noi due l’attesa è sacra e la diffidenza necessaria. Forse comincerò a prenderti la mano, poi non saprò come continuare, farò di tutto perché … Continua a leggere