Come castagne

Stanca. Ma sono qui, va bene. Alcuni studenti che mi piacciono molto, fra americani e non. Il microbo alunno albanese di cui certo scriverò. Il senso di vicinanza oltreoceanica che c’è nato fra le mani. Il senso di mancanza struggevole che rende le giornate sensate. Il recuperato spazio domestico; il domestico umore. Desideri pastosi e morbidi, come castagne. Scendere dalle scalette con le lucine ed esserne contenta.

Come castagneultima modifica: 2004-09-20T23:49:35+02:00da capecchi
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Come castagne

Lascia un commento