La settimana sparisce

La settimana finisce. Piena di musiche, disegni, voci, espressioni. Parole, infinite. Ritagli d’occhi, pezzi di mani che s’incrociano sui libri, amori che nascono e un po’ si vede; oppure che stanno zitti ma ci sono uguale. I sassofoni suonano entrambi, nella notte – piano e stonato – o in pieno giorno – forte, sporco, raschiato. La mano sta guarendo, ché … Continua a leggere